Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeRedazionaleIn evidenzaBostrico nei boschi da Moio a Valleve: "Un disastro, ma non abbiamo...

Bostrico nei boschi da Moio a Valleve: “Un disastro, ma non abbiamo fondi per intervenire” (video)

L’insetto nemico dei boschi in alta Valle Brembana avanza inesorabilmente, senza che si riesca a intervenire in maniera radicale. Il bostrico sta uccidendo le abetaie da Moio de’ Calvi fino a Valleve, in tutta la Val Fondra. “C’era già vent’anni fa – dice il sindaco di Isola di Fondra Carletto Forchini – ma si trattava di piccole macchie in mezzo al verde. Ora la situazione si è capovolta: restano poche macchie verdi in mezzo al disastro provocato dal bostrico. Finora sono stati fatti piccoli interventi ma che non hanno risolto il problema”.

Circa 150 gli ettari distrutti finora nel solo comune di Branzi. Si parla di 300-400 ettari in tutta la Val Fondra e il bostrico si sta allargando anche alla Valsecca, in territorio di Roncobello. “Gli alberi caduti e marciti – continua Forchini – se non portati via rischiano di creare grossi problemi idrogeologici: potrebbero intasare i corsi d’acqua, con conseguenti effetti diga. Le piante più vicine alla strada provinciale potrebbero poi cadere, come già successo, sulla strada provinciale”. “E senza alberi – aggiunge il sindaco di Branzi Gabriele Curti – il rischio è di microfrane e valanghe, il terreno è molto in pendenza”.

Solo per Branzi è stato stimato un intervento da dieci milioni di euro per ripulire e boschi e ripiantumare con larici o altre specie. Soldi che sono stati chiesti a Regione Ministero, ma al momento nulla.

Domenica 16 aprile 2023

spot_img