Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News La Valle Brembana piange l'imprenditore Giuseppe Minelli. Martedì i funerali a San...

La Valle Brembana piange l’imprenditore Giuseppe Minelli. Martedì i funerali a San Pellegrino

E’ stato trovato morto nella notte tra sabato 2 e domenica 3 luglio, caduto dal quarto piano della sua casa, una palazzina di via San Carlo 9 a San Pellegrino. Da alcuni giorni la sua vista era peggiorata: Giuseppe Minelli, 74 anni, appartenente alla famiglia che con l’azienda – leader nel settore del legno – ha dato lustro alla valle e alla Bergamasca, era precipitato dal terrazzo. Minelli è stato per anni DIRETTORE AMMINISTRATIVO dell’azienda.

A trovarlo, la moglie Bruna, che in questi anni di malattia – prima la sordità e da mesi la cecità che era molto peggiorata – gli è stata vicinissima. Appassionato di calcio – da giovane aveva giocato nella squadra del San Pellegrino – nell’azienda di famiglia era stato ragioniere. Un’azienda storica quella della Minelli, fondata nel 1937 da Francesco, insieme ai figli Raffaele, Felice e Paolo. Il taglio dei boschi locali della valle Brembana fu la prima attività. Subito dopo, nel borgo di Ambriola di Costa Serina, venne costruita una piccola officina per eseguire alcune lavorazioni di base del legno. Oggi alla guida c’è Luca Minelli, amministratore delegato, mentre presidente del Cda è Luigi Minelli, figlio di Giuseppe.

LA STORIA DELL’AZIENDA, DA AMBRIOLA AGLI STATI UNITI

Da allora la Minelli di strada ne ha fatta: oggi conta 260 dipendenti, tra gli stabilimenti di Ambriola, Zogno e Gottolengo, nel Bresciano. Nel 2015 è sbarcata anche negli Stati Uniti, con la Minelli Usa. “Siamo una multinazionale – si legge nel sito aziendale – ma siamo fortemente legati al nostro territorio e ai suoi abitanti. Ci hanno dato tanto e, per questo, ci impegniamo a restituire il favore. Il nostro primo stabilimento produttivo è stato costruito nel piccolo borgo di Ambriola nel nord Italia, con il quale abbiamo un profondo legame emotivo che non possiamo mai ignorare”.

DON GHERARDI: UNA PERSONA ECCEZIONALE

Giuseppe Minelli è stata sempre una figura importante nell’azienda. Da circa cinque anni era in pensione. Sabato sera era con la moglie a Frerola, ha espresso il desiderio di tornare nella sua casa a San Pellegrino. Verso mezzanotte la tragedia. Profondo il cordoglio in tutta la Valle Brembana e la vicinanza a una delle famiglie di industriali più conosciute e apprezzate nella nostra terra. “Una persona eccezionale – l’ha descritta il cugino don Franco Gherardi – umile, semplice, buona e di grande fede, fino all’ultimo“. I funerali saranno celebrati martedì 5 luglio 2022 nella parrocchiale di San Pellegrino.

Lunedì 4 luglio 2022