Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dall'Italia Il Fisco aspetta ma non perdona

Il Fisco aspetta ma non perdona

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha illustrato sul proprio sito internet le novità introdotte dal Decreto Legge n.129/2020 «Disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale».

Tra le misure del nuovo provvedimento, è prevista la proroga al 31 dicembre 2020 del termine di sospensione per la notifica e il pagamento delle cartelle, precedentemente fissato al 15 ottobre dal «Decreto Agosto», lasciando invariata la sola scadenza riferita al pagamento delle rate 2020 della Definizione Agevolata.

Inoltre, viene prorogata l’agevolazione relativa al maggior termine di decadenza delle rateizzazioni presentate entro il 31 dicembre 2020, consistente nel mancato pagamento di dieci rate, anche non consecutive, invece delle cinque rate ordinariamente previste.

In considerazione del protrarsi della situazione di emergenza epidemiologica da Covid-19, i cittadini possono utilizzare i servizi online presenti sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it e sull’app Equiclick, oppure rivolgendosi al Contact Center componendo il numero telefonico 060101.

Inoltre rimangono disponibili gli indirizzi di posta elettronica attivati dall’Agenzia appositamente per le situazioni urgenti, ai quali è possibile inviare la richiesta semplicemente allegando un documento di riconoscimento. Tali canali di assistenza, con il perdurare dell’emergenza sanitaria, sono preferibili rispetto all’accesso diretto agli sportelli che rimangono comunque aperti su appuntamento.