Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dal Mondo Norimberga, 75 anni dopo

Norimberga, 75 anni dopo

Erano 24, tra gerarchi di primo e secondo ed esecutori, i nazisti radunati nella sala del Palazzo di Norimberga il 20 novembre 1945, esattamente 75 anni fa. Fra i criminali del regime hitleriano spiccavano Hermann Göring, il capo della Luftwaffe, ed il ministro degli Esteri Joachim von Ribbentrop, proprio colui che, con il sovietico Molotov, aveva stipulato un patto di equa spartizione alla vigilia dell’invasione della Polonia nel 1939.

A Norimberga gli alleati, i vincitori del conflitto mondiale, sottoponevano per la prima volta a processo rappresentanti di uno Stato, la Germania, con l’accusa di “crimini contro l’umanità”. Il processo durò un anno, fino all’ottobre del ’46, e si concluse con tutte condanne a morte che furono eseguite senza indugi.

Dopo il primo processo ne seguirono altri due a distanza di breve tempo: alla sbarra furono chiamati militari delle SS e altri nazisti di secondo piano, tra i quali giuristi, medici e imprenditori. Buona parte degli imputati venne assolta, mentre le condanne effettivamente scontate non andarono oltre i dieci anni.

Oggi, per rievocare l’evento, il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha partecipato in Baviera a una cerimonia non aperta al pubblico a causa del CoViD, ma documentata in streaming via Internet.