Manifestazioni in Valle Brembana
Invio locandine eventi
contact: info@valbrembanaweb.it

1948-2018
70° Anniv. posa di nuove campane

Piazza Brembana, 1/ 25 Novembre 2018

Manifestazioni Piazza Brembana Valle Brembana


Mostra Fotografica organizzata dai Gruppi Alpini di Lenna e Piazza Brembana nell’androne della chiesa - Sabato 10 NNovembre Campanari Bergamaschi in Concerto. Direttore Luca Fiocchi ore 15.30: Concerto campane a tastiera ore 20,30: In chiesa concerto campanine e Banda di S. Martino.

Con R. Decreto 23.04.1942 XX E.F. su tutto il territorio nazionale per necessità belliche vennero requisite le campane poste sugli edifici di culto. Il 20 aprile 1943 con rammarico dell’Arciprete Don Giov. Maria Donzelli (1923-1945) e di tutta la popolazione, le campane di San Martino vennero calate dal campanile tranne la sesta (1821) e la settima (1853) le due più grosse dopo la maggiore, entrambe della ditta Monzini come già detto. In tutto per un totale di kg. 3.613 di metallo. Finita la guerra, il nuovo Governo con Decreto 21.XII.1946 assumeva l’obbligo di rifondere e collocare a sue spese tutte le campane requisite. Dalle cronache dell’epoca di Luigi Traini: […] Il 20 marzo 1947 l’ Arciprete Don Giacomo Carrara, chiedeva allo Stato la fusione di nuove campane e quando il metallo venne assegnato, si presentò il problema se conservare le due vecchie campane rimaste o fare una colata unica. La seconda soluzione sembrò la più ovvia anche se più onerosa poiché comportava alla parrocchia un onere a suo carico di circa settecentomila lire. L’Arciprete sostenuto dalla popolazione, decise anche una miglioria e la fece apportare al metallo concesso proveniente dal Belgio, aggiungendo alla massa metallica di quasi 55 quintali (peso complessivo delle campane) il 2% di stagno così da portare il rapporto della lega a 78% di rame e circa 22% di stagno. Il 19 agosto vennero calate dal campanile le due vecchie campane che partirono per Bergamo. Il 2 ottobre vigilia della festa del S. Rosario avvenne la fusione. All’impresa assistette Mons. Pietro Carrara Vicario Generale della Diocesi (fratello dell’Arciprete), in rappresentanza della Parrocchia di S. Martino che impartì la benedizione prima dell’inizio della colata. Ottenuto il collaudo tecnico riservato al Ministero, il 12 ottobre 1948 il distinto maestro Don Pedemonti procedette al collaudo musicale. Le campane giunsero a San Martino nel pomeriggio del 28 ottobre 1948.[…] Dal “Numero Unico” pubblicato a Natale del 1948 e distribuito alle famiglie si rileva Ragioniamo un po’ intorno alle Campane […] In Bergamasca le più antiche sono quelle colate dai Fanzago di Clusone di forma piccola e allungata, nel secolo XVI. La più antica che noi abbiamo in parrocchia è la campana nella chiesetta di S. Carlo in via Orenghi, in alto lungo tutta la campana reca la scritta “S. CAROLUS ORA PRO NOBIS” all’interno su un cartiglio si trova scritto “VENTURI FANZAGI DE CLUSONO ed a lato la data 1618 “.Segue la IV campana della Coltura, che reca la data 1718 ed è dedicata a S. Carlo e alla Addolorata. Le altre quattro sono del 1837, fuse a Bergamo dalla fonderia Monzini, come attesta l’iscrizione che recano attorno.

Poi vengono in ordine di data le due di S. Martino, che sono rimaste dopo la requisizione; la sesta e la settima delle quali una recava la data 1821 e l’altra del 1853, ambedue fuse dal Monzini predetto. Mentre le tre piccole furono fuse dalla Ditta Cavadini nel 1903 e aggiunte al concerto nell’autunno dello stesso anno. Il concerto vecchio dunque era stato fuso in tre tempi per lo meno.In cerca di padrini e consacrazione Ma arrivate in porto le campane molto ancora rimaneva da fare, andando alla ricerca dei padrini che a Dio piacendo si sono trovati. All’On. Sindaco fu riservata la maggiore, dedicata ai Caduti in guerra (Bello peremptis sacrum, sta scritto sulla campana). Le altre, nell’ordine stabilito dalla gara indetta sono state assegnate ai seguenti: Sig. Oberti Simone, Sig. Ing. Amelio Rho, Sig. Giacomo Beretta, Sig. Pietro Boffelli, Signor Giovanni Rubini (per conto e a nome della Sezione di Piazza della Democrazia Cristiana), Sigg. Giacomo e Giovanni Regazzoni, Don Roberto Nicoli. Complessivamente i predetti padrini hanno versato lire 260 mila, alla quale cifra va aggiunto il contributo del Comune di 200 mila lire. A tutti e singoli padrini e a tutti gli altri offerenti l’espressione della più viva gratitudine. La consacrazione avvenne sabato 6 novembre da parte di Mons. Vescovo, la cerimonia suggestiva che non è qui il caso di rievocarla. L’indomani 7 novembre Messa cantata alla Coltura celebrata dall’ex Arciprete Don Giov. Maria Donzelli, santuario affollato di gente tanto soddisfatta.

La torre campanaria della chiesa di San Martino oltre la Goggia risale probabilmente al XV secolo ed è in pietra ricavata dal colle su cui sorge la chiesa. Nel 1496 e 1699 vi erano tre campane. Nel 1579, 1583 e 1594 si fecero lavori alle campane e all’orologio (Guide alle chiese parrocchiali - San Martino oltre la Goggia - Centro Culturale Nicolò Rezzara). Notizie relative alle campane della chiesa arcipresbiterale di San Martino sono riportate in pìù atti del notaio Fantino Donati di Piazza (1589-1630) (Archivio di Stato di Bergamo - Notaio Fantino Donati Fald. 2618 e 2620).

Il 7 e 14 giugno 1620 sono descritte riunioni di esponenti di Lenna Cultura e Piazza nelle quali si descrivono termini e modalità per la raccolta di legna e carbone, la cui vendita sarebbe servita per pagare la fusione di due campane. Il documento di maggior rilevanza è quello del 14 giugno 1620 con il quale vengono fissati gli accordi con Ventura Fanzago di Clusone per la fusione di due campane. In esso è specificato che “ […] Ventura Fanzago sia tenuto a far et gitar due campane alla detta chiesa la maggiore de pesi (Peso bergamasco Kg. 8,128) n. 80 et l’altra de pesi 55 in circa. Che dette campane siano fatte belle bone et in forma laudabile a giuditio dei periti. Che siano datte e consignate fatte ut sopra da qui a Calende d’agosto prossime (45 giorni).

In effetti il 24 settembre 1620 a San Martino i fratelli Antonio Marino e Ventura gettarono due campane grosse: la maggiore di 106 pesi (860 Kg. circa) e la mezzana di 62 (500 Kg. circa) “[…] che riuscirono belle e buone […]” (Medolago G.- Boffelli R. - Calvi G. “Terra e gente di Piazza Brembana” Vol. III). Un concerto di cinque campane in DO 3 fuso da Giovan Battista Monzini con fonderia in Bergamo Borgo Santa Caterina, venne fuso nel 1821 e consacrato successivamente dal vescovo Carlo Gritti Morlacchi (1831-1852) (Luigi Pagnoni “Chiese parrocchiali bergamasche”). La settima campana (RE 3) venne rifusa probabimente a seguito rottura sempre dai Monzini nel 1853. Il 25 marzo 1901 l’ing. Santo Calvi di Piazza Brembana presentò un progetto per il consolidamento della parte inferiore del campanile, la demolizione e ricostruzione della parte superiore con sopraelevazione. I lavori vennero eseguiti dalla ditta Andrea Mostacchi di Piazza Brembana; furono rifatti i castelli delle campane e rimessi a nuovo l’orologio e il parafulmine. Al Calvi si deve la curiosa edicola cuspidata in gotico fiorito.

Alberghi Ristoranti Pizzerie Piazza Brembana - Foto Piazza Brembana - Video Piazza Brembana

Manifestazioni Piazza Brembana: - Pag.2 - Pag.3 - Pag.4 ----- Escursioni Piazza Brembana:



Altri eventi e Manifestazioni a Piazza Brembana e in Valle Brembana:


01/25-11-2018 - Piazza Brembana - 1948-2018 70° Anniversario posa di nuove campane
Mostra Fotografica organizzata dai Gruppi Alpini di Lenna e Piazza Brembana nell’androne della chiesa - Sabato 10 NNovembre Campanari Bergamaschi in Concerto. Direttore Luca Fiocchi ore 15.30: Concerto campane a tastiera ore 20,30: In chiesa concerto campanine e Banda di S. Martino.

10-11-2018 - Piazza Brembana - Centenario della Grande Guerra
1° RADUNO INTERZONALE ZONE 7 e 8 GRUPPI DELL’ALTA VALLE BREMBANA Averara - Branzi - Carona - Cassiglio - Cusio - Foppolo - Isola di Fondra - Lenna Mezzoldo - Moio Dé Calvi - Olmo al Brembo - Ornica - Piazza Brembana - Piazzatorre Santa Brigida - Roncobello - Valnegra - Valtorta. Manifestazione che si terrà il prossimo 10 Novembre a Piazza Brembana. Celebrazione del Centenario della fine della grande Guerra che vedrà coinvolti gli Alpini della provincia nel Primo Raduno Interzonale dell'Alta Valle.

23-09-2018 - Piazza Brembana - Biciclettata della Famiglia
Da San Giovanni Bianco, Camerata Cornello, Lenna e Piazza Brembana dove termina il proprio percorso, nei pressi della piazza ove è ubicata l'ex stazione ferroviaria della Valle Brembana. La larghezza minima della pista ciclabile, comprese le strisce di margine, è di circa 3.00 m; tale larghezza eccezionalmente ridotta fino a circa 1,00 m, per l'accesso al ponte nei pressi dell'agriturismo "Ferdi" a Lenna e presso il "Ponte delle capre" sempre nel centro abitato di Lenna.

01-09-2018 - Piazza Brembana - Present. Polisportiva F.lli Calvi Alta Valle Brembana
Presentazione nuova Società Associazionbe Sportiva Dilettantistica Fratelli Calvi Alta Valle Brembana e squadre campionato 2018/ 2019. Sabato 1 Settembre dalle ore 17.00 a Piazza Brembana in Via B.Belotti, scalinata Monumento ai Caduti. In caso di maltempo la presentazione sara' rimandata. La Polisportiva Fratelli Calvi è la società di calcio dell'Alta Valle Brembana, le cui squadre sono composte dagli atleti provenienti dai vari paese dell'Alta Valle Brembana.

25-08-2018 - Piazza Brembana - Festa di fine Estate
9^ edizione della Festa di fine Estate a Piazza Brembana, dalle ore 9.00 mercatini di artigianato in Via Belotti e dalle 19.00 cena rustica, menu' tavola rustica: casoncelli alla bergamasca.

17-08-2018 - Piazza Brembana - Maxi Tombolata
La Polisportiva Fratelli Calvi organizza a Piazza Brembana al Palazzetto dello Sport alle ore 20.45 la Maxi Tombolata. Primo premio una Opel Corsa, secondo una crocera per 2 persone.

21-07-2018 - Piazza Brembana - Tombola Gastronomica.
Tombola gastronomica alle ore 21.00 organizzata dall'AUSER. Piazza Brembana (Piassa in dialetto bergamasco) è un comune italiano di 1.208 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia. Posto nell'alta Val Brembana, alla confluenza tra i due rami del fiume Brembo.

28-07-2018 - Piazza Brembana - Mezzanotte Bianca.
Dalle ore 16.00 mercatini; dalle ore 17.00 Giochi di una volta; Toro meccanico, TruccaBimbi, Clown, Bolle giganti e Trampolieri *ore 19. Cena tipica. In caso di maltempo la manifestazione è annullata - In Via Belotti... in Via S.Calvi dalle ore 16.00 Gonfiabili, Animazione per bambini con Pagliaccio Lulù, Baby Dance e Crêpes; Barabba Gulasch ItaloBalkanMusic Concerto ore 20.45; Due Sguardi su Nove, ore 20.45 Chiesa Parrocchiale, Rassegna "Suoni in Estate.

30-06 - Piazza Brembana - Inaugurazione Giardino Sensoriale......
Il giardino sensoriale nasce da un'idea di Piero Busi, il sindaco dei record di Valtorta, fondatore e presidente della Casa di Riposo Don Stafano Palla. L'Alzheimer non ha ancora forme di contrasto definitivo, ma si possono ottenere risultati importanti sul piano del vissuto quotidiano stimolando le residue funzionalità del paziente e la memoria delle attività occupazionali precedenti.

Piazza Brembana - Manifestazioni Feste di Natale 2017
Piazza Brembana è un comune italiano di 1208 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia. Posto nell'alta Val Brembana, alla confluenza tra i due rami del fiume Brembo, dista 37 circa chilometri a nord dal capoluogo orobico. È il comune capoluogo della Comunità Montana della Valle Brembana.