Val Brembana Web

Turismo in Valle Brembilla (Clicca QUI)

Brembilla, Terra di Imprenditori: Chi per la prima volta dai Ponti di Sedrina risale la Val Brembilla lungo la provinciale incassata tra enormi speroni rocciosi, tutto si aspetterebbe di trovare meno quelloche compare ai suoi occhi fin dai primi segni di vita del paese: capannoni industriali, silos, officine,fabbriche in ogni dove, sulle rive del torrente, negli esigui pianori,  aggrappati ai fianchi scoscesi della montagna. Siamo a Brembilla, la piu' significativa realta' industriale della Val Brembana, sede di centinaia di aziende industriali ed artigianali. Il "Miracolo" industriale di Brembilla affonda le sue origini nei; primi anni del secolo quando nacque quella che e' ancora oggi la piu' importante azienda del paese: la Scaglia, specializzata  in accessori tessili. Ma per alcuni decenni per i brembillesi fu ancora l'emigrazione; la via obbligata per sfuggire alla miseria ed alla fame. Ed e' nel secondo dopoguerra che si assiste all'esplosione di centinaia di laboratori e piccole fabbriche, oggi operanti nei settori piu' svariati: dal legno (la vocazione primitiva) alle minuterie metalliche, alla meccanica di precisione, alle materie plastiche all'elettronica industriale. Aziende che esportano in ogni angolo del mondo, mostrando una capacita' di adattamento alle trasformazioni industriali che ha dell'incredibile. Come e' sicuramente fuori del comune la capacita' imprenditoriale dei brembillesi, molti dei quali costretti oggi, per la mancanza di spazio vitale, ad operare alla guida di grosse  realta' produttive lontano dal paese. Un enomeno insomma difficilmente spiegabile, anche con analisi sociologiche tra le piu' raffinate. Lo sviluppo industriale non ha impedito per fortuna, che sopravivessero sulle alture della Val Brembilla alcune tra  le  piu' belle e suggestive contrade della montagna; bergamasca. Ne sono state censite ben 142 tra le quali meritano sicuramente una citazione, per il contesto in cui sono inserite e per l'architettura tipica degli abitanti, quelle di Catremerio e Cavaglia, oggi oggetto interventi di recupero e di conservazione con i quali si cerca di frenare degrado provocato dall'abbandono e dallo spopolamento. Ed e' questo il secondo e non secondario aspetto per importanza di un paese come Brembilla dove la proiezione verso il futuro non ha impedito a molti di prendere coscienza del valore storico, artistico culturale proprio passato.