MENU

Pizzo Tre Signori - 2.554 m s.l.m.

Trekking Orobie

Localita' di partenza: Ornica
Dislivello: 1.632 m
Tempo di salita: 4,30 ore
Difficolta': escursionisti
Acqua sul percorso: Si
Segnavia: 106

Il Pizzo dei Tre Signori una splendida montagna delle Alpi Orobie: sorge quasi isolato all'estremita' nord occidentale della provincia di Bergamo e costituisce punto di incontro di tre provincie lombarde: Bergamo Como e Sondrio. Anticamente era il punto di confine tra la Repubblica Veneta, il Ducato di Milano e la Repubblica dei Grigioni. Panorama amplissimo e giustamente apprezzato su tutte le montagne lombarde e le Alpi con il Monte Rosa, l'Oberlad Bernese, il Bernina, l'Ortles, etc. Sulla Cima del Pizzo Tre Signori sorge una grande croce in ferro eretta nel 1935.

Cartina Pizzo dei Tre Signori

SALITA: da Ornica (922 m) si percorre la mulattiera che costeggia il torrente si oltrepassa il collegio si attraversano due torrentelli e ci si alza lungo i ripidi prati in direzione della Baita Costa (1.279 m). Appena sopra la baita prende un sentiero quasi pianeggiante ai margini del bosco e si continua su questo fino a sbucare sul pianoro erboso de "La Casera" (1.415 m), ora Agriturismo d'Alpe.

Pizzo dei Tre Signori

Da questo pianoro si continua verso nord/ovest poco sopra il torrente per tracce di sentiero e si guadagna la Baita Ciarelli (1.629 m); salendo ancora nella medesima direzione, su terreno alquanto ripido, si giunge alla Baita Pedroni (1.800 m), caratteristica baita costruita su un poggio e ricavata sotto enormi massi; con un ampio giro verso sinistra si raggiunge una seconda Baita oltre la quale il sentiero si biforca Cappelletta in Valle d'Inferno (foto) lasciando a sinistra quello che conduce alla Baita Piazzo e che attraversa i ripidi pendii meridionali del Pizzo dei Tre Signori per innestarsi sulla cresta ovest della cima nei pressi della Bocchetta Alta, prendere il sentiero di destra che risale il vallone ed entra cosi' nella parte terminale cosparsa di grossi massi e dominata dall'imponente torrione denominato "La Sfinge" per la caratteristica forma. Dopo la Baita nella roccia (foto)....verso il Pizzo Tre Signori sul quale sono stati aperti alcuni itinerari di difficile arrampicata, rimontando questo vallone con un po' di fatica per tracce di sentiero si raggiunge la Bocchetta d'Inferno (2.306 m) valico aperto tra la Cima del Pizzo dei Tre Signori a sinistra e' il Pizzo Paradiso a destra. Dalla Bocchetta si sale verso la vetta del Pizzo percorrendo l'ampio vallone per facili rocce e sfasciumi tenendosi a destra della cresta per brevi salti ed in ultimo percorrendo un tratto della cresta nord con sentiero segnalato si raggiunge la Vetta.


- Reportages dal Pizzo Tre Signori dal Forum della Valle Brembana

- Pizzo Tre Signori: un percorso tra i confini del passato
Nei tempi passati sulla sua cima convergevano i confini tra lo Stato di Milano, la Repubblica Veneta e i Grigioni, ed ora sulle sue rocce di Verrucano si “disegnano” le linee che dividono le provincie di Bergamo, Lecco e Sondrio...

- Gita scialpinistica Valle dell'Inferno - Pizzo Tre Signori
Arrivati alla bocchetta d'Inferno comincia la salita del versante nord che ci porterà fino in vetta. Qui si passa dalla neve farinosa alle lastre di ghiaccio vivo. Circa 30 metri sotto la vetta il ghiaccio la fa da padrone, quindi abbandoniamo gli sci e saliamo a piedi la poca distanza che rimane su comode tracce (consigliati i ramponi)...

- Valtorta Ceresola - Rifugio Grassi - Pizzo dei Tre Signori
Raggiungendo la vetta dal canale nord dopo aver pernottato al Rifugio Grassi. Fatica e brividiiiii!! ampiamente ripagati dall'adrenalita del panorama che il Pizzo ci ha offerto e dai bei incontri ravvicinati. Un grazie a tutti voi che parlate e fate vedere la montagna!!! alcune immagini della nostra avventura sulle Alpi Orobie..

- Valtorta - Periplo Pizzo Tre Signori
Da Valtorta con discesa dal versante opposto verso la Sfinge e ritorno ai Piani di Ceresola percorrendo il sentiero 101 compiendo così il periplo del Pizzo. Escursione abbastanza impegnativa con dislivello notevole da affrontare con buon allenamento!

- Escursione invernale Pizzo Tre Signori
Il percorso si snoda lungo tutta la Val Biandino fino ad incrociare il sentiero 101 che arriva dal Rifugio Grassi, però non bisogna seguire tale sentiero, ma tagliare a mezza costa sotto il Pizzo e risalire tramite ripidi pendii e canalini la valle fino a sbucare in cresta incrociando il sentiero che sale dalla Val d’Inferno che si segue fino in vetta. Dalla cima il panorama è meraviglioso, peccato che quando siamo saliti noi c’era piuttosto brutto e faceva veramente molto freddo (l’acqua nelle bottiglie nello zaino sono ghiacciate)...

- Escursione ad anello intorno al Tre Signori
Proseguiamo ancora per il 101 fino ad un altro bivio, seguiamo le indicazioni per "Pizzo Tre Signori - Via del Caminetto" e raggiungiamo la vetta di questa splendida montagna, ricoperta da uno spesso strato di grandine. La via del Caminetto richiede una certa esperienza su terreni infidi (se bagnati) e capacità di arrampicata (ancorché assai modesta), anche perché non sono più presenti corde fisse)...

- Ornica, Val d'Inferno - Pizzo dei Tre Signori
Giunti alla partenza constatiamo che una bella spruzzata di neve fresca orla le cime e rende l'aria decisamente frizzante. Lascio la parola alle immagini. Escursione lunga ma appagante!

- Ornica - Val d'Inferno - Tre Signori - Discesa dal Canalino
Salendo dalla via "classica" lungo la Val d'Inferno (sentiero CAI 106 fino alla Bocchetta d'Inferno, poi seguire i bollini) e scendendo dal Canalino verso il Rifugio Grassi..