MENU

Castel Regina - 1424 m s.l.m.

Localita' di partenza: Catremerio (Brembilla)
Dislivello: 436 m
Tempo di salita: 1,30 ore
Difficolta': turista
Acqua sul percorso: No

La vetta del Castello Regina non e' visibile dal fondo della Valle Brembana, trovandosi sulla costiera Monte Sornadello, Pizzo Cerro. E' ben visibile invece dalle Valle Brembilla. Domina i pascoli e i prati sui quali sorgono i casolari di Vettarola e di Sussia Alta, patria della guida Antonio Baroni.

SALITA: da Catrimerio (988 m) raggiungibile per la strada carrozzabile da Zogno e Sant'Antonio Abbandonato (la strada inizia nella piazza centrale del paese di Zogno) si prenda subito il sentiero che si apre a destra al di sopra della chiesa parrocchiale, supera con acune curve la parte iniziale del bosco e si inoltra con moderata pendenza verso nord/ovest fino a raggiungere un colletto di cresta. Senza oltrepassare il colle sul quale sorge un curioso ponticello si prenda a salire lungo il sentiero di sinistra, fino a raggiungere un colletto nei pressi del Rifugio dei Lupi di Brembilla al Pizzo Cerro (volendo in pochi minuti se ne puo' raggiungere la vetta a 1285 m sulla quale sorge una moderna cappelletta visibile dal fondo valle).

Dal colletto prima del Rifugio Lupi di Brembilla si segua il sentiero di destra, si passa accanto ad una postazione di caccia e ci si porti subito sulla cresta sud del Castello Regina. Si segua la lunga cresta senza difficolta, si oltrepassa una cascina posta nelle immediate vicinanze della cresta si oltrepassano un canale alcuni brevi passaggi di roccia e si raggiunge cosi' la sommita'. Bellissima la vista sul Pizzo Arera e sull'Alben.

DISCESA: per chi non volesse ritornare a Catremerio si consiglia di ridiscendere dalla cresta fatta in salita fino alla cascina di caccia e da qui discendere direttamente lungo il bosco in direzione della Casa di Sussia Alta (casa della guida Antonio Baroni lapide in ricordo) e della seguente chiesetta. Per bella mulattiera nel bosco si guadagna una caratteristica cappelletta su un colle a nord del Pizzo del Sole, poi si scende con serpentine fino a toccare le Ville della vetta di San Pellegrino Terme; da qui per la strada carrozzabile, per sentiero o mediante la funicolare si scende a San Pellegrino Terme 2 ore circa di discesa dalla Vetta.

Reportages dal Castel Regina dal Forum della Valle Brembana

- Cavaglia - Coren - Castel Regina - Cerro - Cavaglia
Per i Brembillesi questa magari è la "strada dell'orto"... per noi Sampellegrinesi invece questo giro è una new entry. Merito alle indicazioni (e ovviamente a quelli che le hanno messe) se siamo riusciti a rientrare a Cavaglia dal Cerro prima che si facesse notte. Ma ecco la cartina del percorso ad anello....

- Tramonto dal Castel Regina... Buona la terza!
Saliamo al Castel Regina passando dal rifugio Lupi di Brembilla; attendiamo il tramonto sferzati dal freddoo vento da nord poi scendiamo al Pizzo Cerro per qualche scatto notturno e torniamo a casa contenti e soddisfatti! Finalmente, al terzo tentativo, il tramonto dal Castel Regina si è concesso! Ci voleva proprio una boccata d'aria fresca e di libertà prima del riposo "forzato

- Il Castel Regina (1424 m): con 40 cm di neve è più bello
..tanta voglia di pestare neve fresca, partiamo da Catrimerio diretti al Castel Regina

- Monti Cerro, Castello Regina e Zucco
Con tutta calma abbiamo assaporato lo sbocciare della primavera lottare con la neve delle ultime nevicate, raggiungendo 3 cime "minori" ma ugualmente molto panoramiche e saporite. I bei roccoli e le ben tenute baite, insieme alla miriade di capanni di caccia (non oso pensare come ci si senta ad attraversar queste zone in autunno..) hanno completato lo splendido, tutto sommato rilassante, scenario di giornata.

- Trekking Cavaglia M.Coren Foldone Castel Regina
Partenza dal centro di Brembilla (via Rizzi) alle 8.30, si sale alla frazione di Cavaglia in macchina e poi da qui si va sul Monte Corno (o Corna Camoscera) in massimo massimo un'ora e mezza (con anche un facile passaggio su scalette e gradini di ferro). Poi si scende e si prosegue verso il Monte Foldone (ancora un'oretta) ed eventualmente si raggiunge anche il Monte Sornadello..

- Catremerio - Castel della Regina - invernale/ notturna
La camminata non presenta difficoltà a parte la neve in alcuni tratti molle ed il vento forte che spira, ma in compenso la Luna Piena e le sottostanti luci hanno reso magica l'atmosfera di una "normale" serata in Valbrembana. Raggiunto il Castello della Regina (invisibile perché sommerso dalla neve) andiamo al rifugio Lupi di Brembilla dove facciamo una meritata pausa. Poi saliamo al vicino pizzo Cerro e poi discesa per tornare a casa!