MENU

Corna Piana - 2.302 m s.l.m.

Trekking Orobie

Localita' di partenza: Baite di Mezzeno (Roncobello)
Dislivello: 800 m
Tempo di salita: 2,30 ore
Difficolta': escursionisti
Acqua sul percorso: Si

La Corna Piana è situata melle Prealpi Orobiche alta 2.302 m s.l.m.. È situata a cavallo tra la Val Brembana e la Val Seriana, in Provincia di Bergamo. La sommità è formata da una cresta sulla quale spiccano le due vette che si trovano una all'estremità est e e l'altra, la più alta, a ovest. La cima est raggiunge i 2.226 m. s.l.m., mentre quella ovest è alta 2302 m. A sud della Corna Piana è situato il Pizzo Arera, mentre a nord una lunga e sottile cresta la collega al Corno Branchino e, più a nord, al Monte delle Galline. Dalle Baite di Mezzeno proseguire per comodo sentiero segnalato verso il Passo del Branchino. Senza abbassarsi, si procede in mezza costa verso sinistra fino a trovarsi sotto la bella parete della Corna Piana. Ci troviamo nel mezzo di un piccolo ghiaione che si risale piegando verso destra fino alla Bocchetta di Corna Piana. Oltre la bocchetta si scende nel vallone sottostante chiuso dalla imponente parete dell'Arera. Arrivati sul fondo del vallone si procede verso sinistra per giungere all'ampio passo di Corna Piana. Continuando verso sinistra, inizialmente per prati, si rimonta il ripido pendio della Corna Piana. Una volta in cresta, la si segue fino alla croce di vetta. La cresta è facile, anche se a tratti esposta verso destra dove cade verticale la parete nord della Corna Piana. Superato un divertente salto roccioso di circa 10 metri, mancano pochi metri alla vetta.

Corna Piana

Corna Piana


Reportages dalla Corna Piana dal Forum della Valle Brembana

- Baite di Mezzeno, Corna Piana (2.302 m)
Sabato mattina parto x un escursione in solitaria, è ancora buio ma mi accorgo ben presto che il tempo non è un granche. Decido di optare come meta di partenza x le baite di mezzeno , arrivato a capovalle entro in un fitto nebbione che mi fa pensare che forse era meglio stare a letto. Verso mezzeno la nebbia si dirada un pò, la cosa mi da morale, quindi passando davanti alla baita dello Sperandio, "ricordi di polenta cunsada"mi dirigo verso il passo Branchino. C'è un umidità pazzesca come se avesse piovuto e nei tratti di pascolo sembra di camminare nelle sabbie mobili, arrivo al passo con 3 KG di terra sotto i piedi e la nebbia fitta che mi aspetta, senza farmi vedere a più di 7-8 m....

- Il giro della Corna Piana da Valcanale (o da Mezzeno)
La salita dalla Valcanale permette inoltre di osservare, sotto una luce diversa, luoghi tipicamente brembani: l’Arera, la Corna Piana, il Passo e Lago Branchino e il Monte della Galline, che visto dal Rifugio Alpe Corte in Valcanale appare veramente poderoso e imponente, tale da meritare in pieno l’appellativo di “monte”. Viceversa, da Mezzeno il Monte delle Galline appare poco più che una modesta elevazione della cresta....

- Salita all'Arera, alle due cime della Corna Piana
Come vivere una delle nostre più famose montagne…da nord! Troppa gente affolla il versante sud dell’Arera per l’inaugurazione della Cattedrale Verde, così noi pensiamo di non lasciar solo il tetro, severo e bellissimo versante nord. Partiamo dalle Baite di Mezzeno con un vento gelido che ci accompagnerà fin quasi verso la vetta, è il respiro di chi sta a nord. Raggiungiamo il Branchino e la Bocchetta Ovest di Corna Piana, con breve deviazione alla vicina croce verso la Val Vedra. Seguendo il Sentiero dei Fiori attraversiamo la dolomitica conca del Mandrone, fino a prendere il costone Ovest dell’Arera, che risaliamo su erba fino ad un cocuzzolo con splendida vista sui rocciosi pendii terminali della montagna. ...