Val Brembana Web

Marmotta - Fauna Orobie (Clicca QUI)

Tipico abitante della zona alpina e subalpina, la marmotta predilige i pascoli alpini, le vallette e i pascoli con detriti di rocce, anche se possiamo trovarla occasionalmente in boschi aperti di conifere. La marmotta (marmota marmota) è un mammifero appartenente alla famiglia degli Sciuridi. Ha un fischio caratteristico e molto acuto che emette quando è impaurita. E' un roditore piuttosto pesante e dagli arti corti, che riesce tuttavia a correre, saltare ed arrampicarsi tra le rocce con straordinaria velocità ed agilità. Ha una coda scura e pelosa, che termina in un ciuffo nero; la testa è grossa e rotonda, con denti incisivi molto sviluppati (per i suoi dentoni assomiglia infatti allo scoiattolo); le orecchie sono piccole e tonde. Ha una pelliccia folta e ruvida, grigio-bruna. Misura una cinquantina di centimetri senza la coda e generalmente pesa intorno ai 5 chili. Differenze maschio - femmina - piccoli dell`anno. A distanza è praticamente impossibile distinguere maschi e femmine. Durante l`allattamento (metà maggio - metà luglio) la femmina è riconoscibile dalle mammelle, ben visibili quando si alza sulle zampe posteriori. Negli animali morti i due sessi si differenziano in base alla distanza ano-organi genitali, più grande nel maschio che nella femmina. I giovani dell`anno sino più piccoli, la testa è più corta, la fronte più tonda, il naso più appuntito e il collo si stacca chiaramente dal corpo. In rapporto a quest`ultimo, testa e zampe sembrano più grandi. La marmotta vive tipicamente in ambienti montani, anche a 3000 metri, ed ha le zampe con unghie molto forti, per scavare il terreno. Costruisce, infatti lunghe tane, con diverse stanze collegate da gallerie sotterranee. Le tane estive sono poco profonde e con molte uscite, quelle invernali sono invece costruite più scrupolosamente: praticamente hanno una galleria d'accesso che può essere lunga anche diversi metri e conduce ad una grande camera che viene rifornita di fieno. Qui vivrà nel periodo del letargo: in quel caso la 'porta' verrà chiusa scrupolosamente, e la marmotta potrà così trascorrere tranquillamente il letargo insieme alla sua famigliola. In queste tane possono stare da 3 a 10/15 marmotte. Va in letargo, a seconda della rigidità del clima, generalmente da ottobre ad aprile. Il periodo degli amori va da aprile a giugno: dopo poco più di un mese di gestazione, partorisce da 2 a 5 piccoli, nudi e ciechi, i quali apriranno gli occhi dopo 3 settimane. Vengono allattati fino a un mese e mezzo e sono indipendenti a 2 mesi. La femmina ha dieci mammelle. Raggiunge la maturità sessuale intorno ai 3 anni. La vita media della marmotta va dai 15 ai 18 anni. Con l'autunno la marmotta ingrassa e quando va in letargo consuma il grasso accumulato. E' un animale che ama prendere il sole, in gruppo: di giorno va in cerca di cibo e di sole, gioca con le altre marmotte, ma rimane sempre vicino alla propria tana, in cui rientra la sera. Passa anche molto tempo a pulirsi. E' vegetariana, si nutre di erbe e graminacee, germogli e radici, fiori, frutta e bulbi. Ama in particolare le erbe aromatiche. Solo occasionalmente si ciba anche di insetti. Non beve: il suo consumo d'acqua viene reperito delle piante. I suoi predatori sono l'aquila reale e la volpe.


Aquila - Aspide - Camoscio - Capra Orobica - Capriolo - Cervo - Coturnice - Donnola - Ermellino - Gallo Forcello - Lepre Bianca - Lepre Europa - Stambecco - Volpe - La Pernice Bianca - La Fauna delle Alpi Orobie



- Vendita appartamenti case Valle Brembana - Il Punto di riferimento per chi cerca case, appartamenti, immobili, ville, poderi, rustici, locali commerciali o altro tipo di immobile in vendita nella splendida Valle Brembana immersa nelle Prealpi Orobie in provincia di Bergamo.

Bed and Breakfast Bergamo e provincia - Bed and Breakfast Bergamo Centro Città - Città alta Borgo Medioevale. Bergamo puo' essere considerata uno scrigno d'arte, natura e cultura. Possiede, monumenti e oggetti artistici di singolare bellezza, importanti testimonianze storiche e culturali. Città bella come poche altre al mondo, è la sintesi perfetta del rapporto tra cultura e natura che caratterizza l’intero territorio.

Appartamenti e case vacanza Bergamo - Holiday House Bergamo - Questa guida elenca le migliori agenzie immobiliari in Valle Brembana con le offerte più adatte alle vostre esigenze. Potrete visitare i loro siti, sfogliando le occasioni ed offerte elencate contattandole direttamente. Vendita appartamenti e case vacanza in Valle Brembana in provincia di Bergamo Prealpi Orobie. Appartamenti Case Vacanza Bergamo città bassa e città alta.

Gallery Fotografica della Valle Brembana - Piu' di 3000 fotografie: Fauna, Flora, Antichi Mestieri, Sport .... e i 38 comuni della Valle Brembana, fotografie in alta risoluzione della Valle Brembana in provincia di Bergamo. Il panorama della Valle Brembana, cosi' intatto nel fascino originale dei suoi scenari, dà subito l'impressione di essere sfuggito ad ogni forma di contaminazione per regalare ad ognuno il piacere di una scoperta inusuale ed affascinante. Eppure nuovo non e', ha il carico della storia e gli anni hanno temprato il carattere della sua gente con prove di dura fatica.

Bed and Breakfast Valle Brembana Bergamo - Bed & Breakfast. Residenze private in ambienti spettacolari vi daranno tutto cio' di cui avete bisogno per vivere la vita delle Prealpi Orobie dall'interno. La gentilezza dei gestori e la bellezza del paesaggio renderanno la tua vacanza unica e rilassante.

Il Parco delle Orobie Bergamasche - Il Parco Regionale delle Orobie Bergamasche interessa numerosi comuni dell'area prealpina Bergamasca: Ardesio, Averara, Azzone, Branzi, Camerata Cornello, Carona, Cassiglio, Castione della Presolana, Colere, Cusio, Dossena, Fino del Monte, Foppolo, Gandellino, Gorno, Isola di Fondra, Lenna, Mezzoldo, Moio dè Calvi, Olmo al Brembo, Oltre il Colle, Oltressenda Alta, Oneta, Ornica, Parre, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Premolo, Roncobello, Rovetta, San Giovanni Bianco, Santa Brigida, Schilpario, Serina, Taleggio, Valbondione, Valgoglio, Valleve, Valnegra, Valtorta, Vedeseta, Vilminore di Scalve.


Fauna Alps - Importadas de la Valtellina, se han esparcido en todas las Orobie, gracias a la protección que se les da. No es infrecuente escuchar sus característicos silbidos de alarma en estas montañas. Hay otros pequeños mamíferos, aunque en menor número: armiños, comadrejas, garduñas y ardillas. Todos ellos, excepto las ardillas, son difíciles de ver. También el erizo está presente en las zonas de baja montaña. Entre las aves, encontramos cuervos, piquirrojas, algunas especies de rapaces – en particular, halcones, milanos y águilas ratoneras. Algunas veces se han visto águilas reales en los últimos años. Hay, además, bastantes perdices......


Orobic Fauna - During the last years there has been a sensible increase in the number of some species of animals of the Brembana Valley, thanks to a greater protection, a greater strictness in hunting and above all a greater civil awareness and respect towards the nature. What's more, in those last decades the coppice hasn't been cut and this has made life easy to some animals that live in those woods. On the contrary a lot of mechanic means that go on this mountain roads, tourists and mushrooms gatherers disturb those animals above all during the breeding period and this can cause a sensible fall in the number of the members of a species. Everyone who likes mountains and their animals has to remember this: in the mountains you have to avoid making any noise and you have to respect every being you meet. Among the ungulates one of the most common species of the OROBIE is the chamois. You can find it from Barbellino in the high Val Seriana to Pegherolo in the Val Brembana. Nowadays it is quite easy to see herds of chamois going along the paths of Curò you have only to leave early in the morning, keep silent and walk against the wind. Even the red deer has recently increased; it lives at low altitudes in thick bush wood and in coppice....


Fotografie Fauna Alpi - La Fauna Selvatica è una risorsa rinnovabile nel tempo, ed il prelievo venatorio risulta compatibile con la conservazione ambientale del Parco delle Orobie se effettuato su rigorose basi scentifiche. La giunta regionale ha adottato la carta dell'attività venatoria nel Parco delle Orobie Bergamasche, che distingue il suo territorio in due diversi regimi di tutela: le aree gestite attraverso la caccia programmata e le aree escluse dal prelievo venatorio.


Cerca la Fauna delle Alpi - La fauna è protagonista ovunque, dal fondo delle vallette, incastonate tra scoscese pareti, alle vette più alte. Così come per i colori, anche per i suoni della natura gli appuntamenti ci obbligano spesso a levatacce, comunque salutari, e il canto melodioso del Tordo bottaccio [Turdus philòmelos], che nidifica nelle nostre vallate, ci segnalerà che la stagione riproduttiva è in pieno svolgimento. Altro canto assai piacevole, che potremo sentire a fine primavera alle quote più elevate, è quello del Merlo dal collare [Turdus torquatus], ben più raro, tipico dei territori che segnano il limite superiore della fascia arborea. Le immagini che ci porteremo a casa con più soddisfazione saranno quelle che segneranno il nostro incontro con la Marmotta [ Marmota marmota] e con l’Aquila reale [Aquila chrisaetos]. Questi due tipici abitatori delle Alpi sono presenti in maniera consistente su tutte le nostre cime. Roditore erbivoro la prima, predatrice e sua acerrima nemica le seconda, non ci sarà difficile incontrarle durante le escursioni in alta quota.


Fauna delle Alpi - E' presente in Valle Brembana il Gallo Forcello il piumaggio del maschio e nero bluastro lucido, con barra alare e sottocoda bianchi con coda nettamente forcuta, quello della femmina è brunastro con fitte barrature e macchie scure... Lepre Bianca ha forme meno slanciate rispetto alla Lepre Europea. E' caratteristico il dimorfismo stagionale: durante l'estate il colore dominante della pelliccia è bruno-grigiastro brizzolato.. Lepre Europa specie molto diffusa, presente dalle quote più basse, fino ai 2000 m. s.l.m. sulle Alpi Orobie.


www.valbrembanaweb.com