Dominazione Napoleonica in Valle Brembana
Dominazione Francese in Val Brembana
Nella seconda parte del 700' il declino di Venezia si riflette anche sulla situazione economica della Valle che vive il difficile momento del trapasso dalla dominazione veneziana a quella francese (1797-1815).

E tempi di estrema poverta' furono pure quelli vissuti sotto il dominio austriaco (1815-1859), anche se e' in questo periodo che verra' completamente ristrutturata la viabilita' vallare collegando quasi tutti i paesi con strade carrozzabili.  Ne' miglioro' di molto la situazione con l'Unita' d'Italia.  Il passaggio da un'economia arretrata ad una piu' avanzata e di tipo industriale si ebbe solo con l'arrivo della ferrovia a San Giovanni Bianco nel 1907. Nel volgere di pochi anni sorgono le principali industrie della Valle (Cartiera Cima, San Pellegrino, Manifattura Val Brembana, industria del Cemento) e San Pellegrino vive il suo momento d'oro grazie allo sviluppo termale, alla nascita del Casino' e del Grand Hotel, esempio tra i piu' notevoli in Italia dello stile Liberty. Le due guerre mondiali e il fascismo segnarono altri momenti difficili nella vita della Valle che vivra' poi tutte le contraddizioni del boom economico degli anni 50' - 60' : lo sviluppo dei paesi di fondo valle e delle localita' turistiche da una parte e l'esodo dalla montagna dall'altra.  Problemi che ancor oggi impegnano una Valle sempre piu' mobilitata alla valorizzazione delle sue grandi risorse ambientali, artistiche e culturali.


[


 

Val Brembana Web - Il Portale della Valle Brembana