Manifestazioni in Valle Brembana

Invio locandine eventi
contact: info@valbrembanaweb.it

Festa di S.Giacomo al borgo del Grumo

San Giovanni Bianco, 22-23 Luglio 2017

Situato sul versante sinistro della valle, a monte della frazione di San Pietro d'Orzio, è ritenuto uno dei borghi più caratteristici della zona, grazie anche a recenti lavori di restauro. Interessato dal passaggio dell'antica via Mercatorum, presenta costruzioni tipiche con porticati e vie pavimentate con ciottoli, nonché una piccola chiesetta del XVI secolo. In questi borghi transitava l'antica e famosa Via Mercatorum, che collegava la pianura con il Cornello dei Tasso. Testimone ancora attuale dell'antica Via dei trafficanti di merci è la sopravvissuta bella mulattiera che sale da Cornello dei Tasso, raggiunge Grumo, le vicine contrade di Bosco Fuori e Bosco Entro, e prosegue poi per Dossena e Serina. A quei tempi il Borgo di Grumo conobbe il suo momento di massimo sviluppo e prosperità. Con l'avvento della nuova Strada Priula i Borghi di Grumo e Bosco persero l'importante fonte di sostentamento derivante dal passaggio dei mercanti, divenendo una contrada quasi sconosciuta.



Situated on the left bank of the valley, upstream of the hamlet of San Pietro d'Orzio, it is considered one of the most characteristic villages in the area, thanks to recent restoration work. Interested in the passage of the ancient via Mercatorum, it has typical buildings with porticoes and cobbled pavements, as well as a small 16th century church. In these villages passed through the ancient and famous Via Mercatorum, which connected the plain with the Cornello dei Tasso. A still-present witness of the old Way of Goods Dealers is the surviving beautiful mule track rising from Cornello dei Tasso, reaching Grumo, the nearby contrade of Bosco Fuori and Bosco Entro, and then continues for Dossena and Serina. At that time the village of Grumo knew its moment of maximum development and prosperity. With the advent of the new Priula Priory, the Villages of Grumo and Bosco lost the important source of livelihood deriving from the passing of the merchants, becoming an almost unknown contradiction.